Difetti visivi - Ottica FIOS Roncaccia - Roma

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Difetti visivi

Ametropie
Un occhio senza difetti visivi è in grado di formare sulla retina l'immagine di un oggetto posto all'infinito e si dice emmetrope.Questa capacità dipende dalla perfezione delle "lenti" dell'occhio dette cornea e cristallino, che servono a far convergere i raggi luminosi sul punto fuoco. Se questo punto si colloca davanti o dietro la retina le immagini risultano sfuocate e diventa necessaria una correzione ottica.

Miopia

Come si manifesta:La miopia si manifesta con la visione sfuocata delle immagini per lontano.
Le cause:Irregolarità della lunghezza del bulbo oculare (più lungo).Determina la focalizzazione delle immagini davanti alla retina che risultano così sfuocate.
La correzione:Si utilizzano lenti con poteri negativi per riportare l'immagine sulla retina ed ottenere una perfetta messa a fuoco.

Astigmatismo
Come si manifesta:L'astigmatismo si manifesta con la visione sdoppiata e confusa con particolare riferimento alle linee verticali e orizzontali di un'immagine. Osservando le lettere H o M è facile confonderle.
Le cause:Irregolarità della curva della cornea o del cristallino.
La correzione:L'astigmatismo può combinarsi con la miopia, l'ipermetropia e o la presbiopia e si corregge utilizzando lenti con lavorazione torica.


Ipermetropia

Come si manifesta:l'ipermetropia si manifesta con la visione sfuocata delle immagini per lontano e sopratutto per vicino.
Le cause:irregolarità della lunghezza del bulbo oculare (più corto). Determina la focalizzazione delle immagini dietro alla retina che risultano così sfuocate.
La correzione:si utilizzano lenti con poteri positivi per riportare l'immagine sulla retina ed ottenere una perfetta messa a fuoco.


Presbiopia

Come si manifesta:la presbiopia è un'evoluzione naturale della vista e coinvolge tutti dai 40 anni in poi. Si manifesta con la visione sfuocata della zona per vicino (lettura).
Le cause:indurimento delle cellule del cristallino. Questa "lente" naturale all'interno dell'occhio perde la sua elasticità unitamente alla capacità di messa a fuoco immediata di un oggetto, nella visione da vicino.
La correzione:la correzione ottimale si ottiene con lenti progressive, che permettono di focalizzare con la massima naturalezza le immagine lontane, vicine e intermedie, quando la presbiopia è associata ad un difetto visivo per lontano. La sola presbiopia si corregge con lenti con poteri positivi.


Cheratocono

E’ un difetto spesso congenito nella forma della cornea. Anziché presentarsi pressoché sferica, la cornea assume una forma simile a punta arrotondata (chiamasi ectasia), che quanto più è vicina al centro tanto più crea difficoltà visive al soggetto. Le correzioni con lenti per occhiali danno scarsissimi risultati, mentre con l’applicazione di lenti a contatto RGP si raggiungono solitamente buoni se non ottimi risultati. Altra soluzione è data dal trapianto di cornea (cheratoplastica).

 
Torna ai contenuti | Torna al menu